La fotografia di Letizia Battaglia

Nel corso della sua lunga carriera come fotografa, Letizia Battaglia ha alternato immagini crude di morte e violenza legate al racconto della mafia, a foto poetiche e ritratti intensi che hanno catturato l’essenza della Sicilia.

Letizia-Battaglia la fotografa della mafia bianco e nero fotografia

La vita di Letizia Battaglia

Letizia Battaglia nasce a Palermo, il 5 marzo del 1935.  Si sposa a soli 16 anni. Da questo matrimonio nascono le sue tre figlie: Cinzia, Shobha e Patrizia Stagnitta. Dopo il divorzio, a 38 anni si avvicina dapprima al giornalismo e poi alla fotografia. Completamente autodidatta, inizia la sua carriera nel 1969, collaborando con il giornale palermitano L’Ora. Trasferitasi a Milano, lavora per diverse testate giornalistiche. Nel 1974 ritorna a Palermo e crea, con il compagno e fotografo Franco Zecchin, l’agenzia “Informazione fotografica”, che sarà frequentata tra gli altri da fotografi del calibro di Josef Koudelka e Ferdinando Scianna.

 Letizia Battaglia ha lavorato in prima linea come fotoreporter durante uno dei periodi più tragici della storia italiana contemporanea, i cosiddetti “anni di piombo”, documentando e scuotendo l’opinione pubblica attraverso le sue foto. In questi anni Palermo si era trasformata in un campo di guerra civile. L’affermazione del clan dei corleonesi come fazione egemone aveva portato a frequenti assassini di governatori, poliziotti e intere famiglie mafiose.

Letizia-Battaglia-Piersanti-Mattarella-fotografia delitti e stragi mafia

Grazie a queste immagini tragiche e potenti, ma allo stesso tempo emozionali e stilisticamente poetiche, la fotografa siciliana diventa nota all’estero con il soprannome di “fotografa della mafia”. Nel 1979 è cofondatrice del Centro di Documentazione “Giuseppe Impastato”. Tra gli anni ‘80 e ‘90 si occupa anche di politica.  È consigliere comunale per i Verdi e assessore comunale a Palermo con la giunta Orlando. Nel 1991 viene eletta deputato all’Assemblea Regionale Siciliana con il partito La Rete e nominata vice presidente della Commissione Cultura. Delusa dal mancato cambiamento sociale della sua città, si trasferisce a Parigi nel 2003, ma nel 2005 decide di tornare. Nel 2017 inaugura a Palermo, all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa, il Centro Internazionale di Fotografia.

letizia battaglia fotografia politica bianco e nero donna che prega mafia palermo

 

Letizia Battaglia è stata la prima donna europea a ricevere nel 1985, ex aequo con la fotografa americana Donna Ferrato, il prestigioso Premio Eugene Smith. E’ stata insignita, inoltre con The Mother Johnson Achievement for Life nel 1999, con il “The Erich Salomon Prize” nel 2007 e con il “Cornell Capa Infinity Award” nel 2009. Nel 2019 presso la Casa dei Tre Oci è stata esposta una grande mostra monografica retrospettiva di tutta la sua carriera.

Diversi documentari ne raccontano la peculiare figura. Battaglia – una donna contro la mafia della regista Daniela Zanzotto, Letizia Battaglia – Amore amaro  di Francesco Raganato e Shooting the mafia del regista inglese Kim Longinotto.  Nel 2008 appare in un cameo nel film di Wim Wenders Palermo Shooting. Una sua biografia scritta insieme a Sabrina Pisu è stata pubblicata da Einaudi nel 2020 con il titolo “Mi prendo il mondo ovunque sia” .

La stile fotografico di Letizia Battaglia

Il lavoro fotografico di Letizia Battaglia è stato definito spesso come straziante e potente. La fotografa deve la sua fama internazionale alle immagini delle stragi di mafia, che l’hanno resa nota all’estero con il titolo di “fotografa della mafia” . Le sue fotografie in bianco e nero hanno catturato la Palermo degli anni Ottanta e Novanta, facendosi, al tempo stesso, storia e documento.

miseria di palermo sicilia fotografia di Letizia battaglia

Letizia Battaglia ha usato la fotocamera come strumento di militanza. Le sue immagini hanno reso visibile quello che stava succedendo e sono, tuttora, un punto di riferimento importante per comprendere lo squallore e la tragedia di quel periodo. Immagini che si distinguono dalle foto di cronaca, per il tentativo di catturare la potente emozione e per il sentimento di pietas che lega la fotografa alle vittime. Accanto all’orrore, rimaniamo colti dalla bellezza formale che risiede nella comprensione intuitiva della composizione e nell’uso dell’ombra e della luce. Silenzio, dramma, orrore e armonia si mescolano in un bianco e nero deciso che descrive, ma soprattutto trascrive.  L’uso del grandangolo diventa un segno distintivo, una lente che costringe ad avvicinarci sempre di più alle vittime, sia fisicamente che mentalmente.

Letizia-Battaglia_La-bambina-con-il-pallone-fotografa-palermo-sicilia-ritratto

Letizia Battaglia è, tuttavia, molto di più che una “fotografa della mafia”, è una documentarista della vita e della società siciliana. Una fotografa poetica e politica. Tra i soggetti preferiti ci sono le donne e i bambini, di cui ha catturato il candore infantile, le paure e le incertezze. E la sua Palermo, con le sue antinomie, sottolineandone la miseria, più che le meraviglie.

Documentario su Letizia Battaglia

Di seguito potete vedere un’interessante documentario sulla fotografa palermitana. Questo documentario, intitolato Letizia Battaglia – Amore amaro è il primo episodio della serie Fotografi, di Sky Arte. La fotografa siciliana ripercorre la sua carriera, condividendo aneddoti e riflessioni sui suoi scatti più noti.

La citazione

«Guardare una fotografia è come guardare un paesaggio ghiacciato fuori da una finestra che non ci appartiene. Tutto ciò che vediamo non ci appartiene e siamo a conoscenza del fatto che tutto quello che vediamo è reale e non è altro che uno sguardo congelante sulla memoria»

letizia battaglia fotografia maestro della immagini documentario su

Per conoscere altri Fotografi Famosi..

Se volete vedere il lavoro di altri maestri della fotografia vi rimando alla sezione Maestri della fotografia. Se, invece, volete approfondire le nuove correnti fotografiche e i nuovi autori della fotografia artistica, vi rimando alla sezione Fotografia Artistica.

Summary
Article Name
La fotografia di Letizia Battaglia
Description
La fotografa siciliana Letizia Battaglia deve la sua fama internazionale alle immagini delle stragi di mafia durante gli anni di piombo.
Author
Publisher Name
Fotografia Artistica
Sono un fotografo e blogger italiano. Dopo essermi laureato in legge, ho lasciato tutto per seguire la mia passione: la fotografia. Da allora vivo in giro per il mondo, affiancando al lavoro fotografico un'attività' di docenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.