John Sexton: la magia delle foto in bianco e nero

“Mi ricordo la magia che ho provato in camera oscura quando ho visto la prima volta una stampa fatta. Per me il processo di stampa è parte della magia della fotografia. E ‘quella magia che può essere emozionante, deludente, gratificante o frustrante. Tuttavia, quando si ottiene quello che si vuole, ci si sente padroni della creazione”.

John Sexton è un fotografo americano nato nel 1953 specialista delle fotografie in pellicola in bianco e nero. Dopo essersi diplomato al Cypress College, ha studiato arte alla Chapman University, conseguendo il massimo dei voti. Dal 1979 al 1984 ha lavorato con Ansel Adams, prima come assistente, poi come consulente tecnico.

Oltre a tenere numerosi workshop di fotografia presso musei e università, Sexton ha pubblicato diversi libri che illustrano il suo lavoro. I suoi primi due libri, “Luce tranquilla” e Ascolta gli alberi” hanno raggiunto, da subito, un grande successo di critica e popolarità. La sua ultima avventura, “Luoghi di potere: l’estetica della tecnologia”, ha ulteriormente espanso la sua reputazione. Il suo lavoro è parte di collezioni permanenti e mostre.

Le sue fotografie sono state pubblicate in riviste come Time, Life, American Photo, Backpacker, Photo Techniques, Popular Photography, Zoom e Outdoor Photographer. Tra I numerosi premi ricevuti il North American Nature Photography Association; Lifetime Achievement Award, 2005 e Kodak Professional Icon, 2004. Per quasi la totalità dei suoi lavori usa una macchina fotografica 4×5. Se volete vedere il lavoro di altri maestri della fotografia vi rimando alla sezione Maestri della fotografia. Se, invece, volete approfondire le nuove correnti fotografiche e i nuovi autori della fotografia artistica, vi rimando alla sezione Fotografia Artistica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.