JeongMee Yoon: Project Pink and Blue

“Il Project Pink and Blue” di JeongMee Yoon è un’interessante riflessione sui condizionamenti culturali legati al consumismo.

Nata a Seul nel 1969, JeongMee Yoon si è trasferita a New York per studiare presso la prestigiosa School of Visual Arts. Rendendosi conto che la figlia di 5 anni avesse esclusivamente vestiti e giocattoli rosa, Yoon ha iniziato a fotografare i bambini americani e al ritorno in Corea, i sudcoreani, nelle loro camere da letto con la loro collezione di oggetti rosa e blu, evidenziando la potente influenza del marketing delle aziende di giocattoli e l’omologazione legata al consumismo.

Da una parte restiamo scioccati dal gran numero di oggetti che questi bambini possiedono. Dall’altra possiamo vedere come il fenomeno sia trasversale rispetto alle variabili culturali e socialiOggigiorno la maggior parte dei giocattoli e materiale scolastico in ogni paese del mondo sono fabbricati da società globali.

“Il Project Pink and Blue” è una serie di scatti che restituisce dei mondi rosa e celesti, zeppi di ogni genere di oggetti. Fotografie allo stesso tempo adorabili e inquietanti in cui i bambini sembrano circondati e smarriti tra prodotti che ne segnano fortemente gli “ideali” di mascolinità e femminilità. Innocenze ormai segnate e indirizzate verso traiettorie che non lasciano spazio a differenze.

Attualmente JeongMee Yoon è docente presso la Seoul National University e la Kookmin University. Il progetto Pink & Blue è stato esposto in Corea del Sud, Stati Uniti, Cina, Spagna e altri paesi.

Per conoscere altri Fotografi contemporanei..

Se volete vedere il lavoro di altri maestri della fotografia vi rimando alla sezione Maestri della fotografia. Se, invece, volete approfondire le nuove correnti fotografiche e i nuovi autori della fotografia artistica, vi rimando alla sezione Fotografia Artistica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.