Il treppiede in fotografia: come scegliere il più adeguato

Il treppiede, o cavalletto, è uno strumento indispensabile in fotografia. Un treppiede, non è solo un supporto da utilizzare per ottenere il massimo della nitidezza quando non possiamo fotografare a mano libera (velocità bassa dell’otturatore), ma anche uno strumento che permette una certa flessibilità creativa, permettendoci di usare un filtro a densità neutra o di chiudere il diaframma per sfruttare la profondità di campo.

Quando serve l’uso di un treppiedi

La regola generale dice che a mano libera non bisognerebbe scattare con tempi più lenti del reciproco della lunghezza focale attualmente in uso: quindi, non meno di 1/50 con un 50mm, di 1/135 con un 135mm… eccetera.

Da anni gli stabilizzatori di immagine sono entrati a far parte di quegli espedienti tecnologici che rendono più facile la vita del fotografo, permettendo l’utilizzo di tempi di posa più lenti di quelli canonici. Tuttavia, permettono di protrarre i tempi in frazioni di secondo, mentre con il cavalletto possiamo prenderci tutto il tempo che vogliamo evitando alcun movimento. In linea di massima, infatti, non sempre è possibile usare tempi rapidi, a causa della luce disponibile, nemmeno aprendo il diaframma al massimo. Oltretutto, lavorare con il diaframma aperto significa sacrificare in parte la qualità dell’obiettivo (gli obiettivi di solito danno il meglio ad aperture intermedie, da f/5.6 a f/11), e rinunciare alla profondità di campo. Né il ricorso a pellicole più sensibili o ad ISO più alti risolve il problema. Nonostante, infatti, i recenti miglioramenti tecnologici, 800 ISO (o ASA) non avrà mai la finezza di dettagli e la saturazione dei colori di un 100.

Manfrotto MK290XTA3-3W Treppiede con Borsa, Testa a 3 Movimenti, 3 Sezioni...
  • Quattro posizioni angolari delle gambe
  • Con bloccaggio gambe in alluminio resistente

Come scegliere un treppiedi fotografico?

Non esiste un “treppiede universale”, adatto a tutte le situazioni. Un treppiedi deve essere acquistato per l’utilizzo che se ne intende fare. Quando si tratta di acquistare un treppiedi, sono due i consigli fondamentali: dobbiamo prestare attenzione alla stabilita e al peso. La dote più importante di un cavalletto è sicuramente la stabilità. I treppiedi migliori sono quelli pesanti e costruiti in robusto metallo. In linea di massima, si dovrebbe comprare un cavalletto che pesi il doppio della struttura che mediamente si andrà a montarci sopra. Negli ultimi anni c’è stata una certa proliferazione di cavalletti costruiti in carbonio, un materiale abbastanza robusto e tuttavia relativamente leggero.

Esistono delle caratteristiche fondamentali da valutare nella scelta del treppiede:

  1. Capacità di carico
  2. Stabilità e Robustezza
  3. Robustezza
  4. Leggerezza
  5. Altezza
  6. Dimensioni
  7. Mobilità

Capacità di carico

Per prima cosa dobbiamo vedere quanto peso può sostenere il cavalletto che vogliamo comprare. Perciò dobbiamo pesare la nostra fotocamera con l’obiettivo più pesante per avere una idea se è adatto a sostenerne il peso.

Stabilita e Robustezza

Ricordate sempre che peso e stabilità vanno di pari passo: più un cavalletto è pesante più sarà immune dalle vibrazioni. Però più il cavalletto è pesante, più sarà difficile da trasportare. Quindi dobbiamo trovare un giusto compromesso che si adatti al nostro genere fotografico.

Leggerezza

Come abbiamo visto il peso è una caratteristica importante nella scelta di un buon treppiedi. Tuttavia se dobbiamo camminare a lungo, oppure usarlo in viaggio. Dobbiamo ricercare dei modelli adatti a queste caratteristiche. I treppiedi da viaggio sono più leggeri e compatti dei modelli classici e alcuni sono pensati per stare comodamente in borsa o nello zaino. Ma attenzione: l’alternativa più leggera non è necessariamente la migliore. A volte è consigliabile scegliere un modello leggermente più pesante. Il peso consigliato è di almeno un 1kg o 1.5 kg.

Altezza

Può capitare di scegliere un treppiedi tenendo in considerazione soltanto l’altezza massima che può raggiungere, tuttavia dobbiamo stare attenti anche all’altezza minima, essenziale in alcuni tipi di scatti fotografici.

Dimensioni

I cavalletti a due sezioni sono i più robusti, ma anche i più ingombranti: chiusi sono alti circa un metro!!! non certo comodi!I treppiedi a tre e quattro sezioni sono sicuramente meno ingombranti (chiusi sono alti circa 50 cm).

Mobilità

Bisogna fare attenzione alla mobilità che offre il treppiede che vogliamo comprare. Dobbiamo concentrarci sulla testa e sulle gambe del cavalletto. La testa è l’elemento che fa da collegamento tra la fotocamera ed il treppiede stesso, ed è dotata — spesso — di varie tipologie di snodo (più avanti vedrai le varie tipologie di Testa). Inoltre se ci hai fatto caso i treppiedi esistono di varie tipologie anche se si tratta dello stesso modello. Potrai infatti trovare lo stesso modello che viene offerto in varie varianti a seconda delle sezioni. Ma cosa sono le sezioni? Non sono altro che il numero di pezzi (o estensioni) di cui è composta ogni gamba del treppiede.

Le migliori offerte per comprare un treppiedi

Come si compone un treppiede per macchina fotografica?

Il cavalletto è composto essenzialmente da tre parti: la testa, la colonna centrale e le gambe. Ognuna di queste parti assolve ad una funzione specifica, ed una scelta oculata del treppiedi non può prescindere da un’attenta valutazione delle caratteristiche di stabilità e resistenza che ogni singolo elemento è in grado di offrire.

Come scegliere i tipi di testa?

La testa è l’elemento che collega la fotocamera al resto del treppiedi. Una buona testa deve essere in metallo (quelle in plastica sono più fragili) e deve consentire il movimento totale nello spazio della fotocamera. Abbiamo diverse tipologie in vendita:

1) Nodo sferico: Una fantastica testa per treppiede con cui iniziare. Si adatta alla maggior parte dei generi fotografici. Le teste a sfera sono disponibili in magnesio leggero, in alluminio e idrostatiche. Sono molto facili da usare e bloccano rapidamente la fotocamera in posizione.

2) Testa a joystick: La testa a joystick è un’evoluzione della testa della sfera. La pressione del grilletto determina il rilascio della tensione sul giunto a sfera, consentendo il movimento in qualsiasi direzione. Quando si rilascia il grilletto si blocca il giunto a sfera in quella posizione.

3) Testa a 3 assi: Una leva controlla il movimento di ciascuno degli assi e offre quindi un controllo individuale dell’inclinazione in alto e in basso e dell’inclinazione laterale. Una testa molto precisa ma adatta ad un tipo di fotografia “lenta”.

4) Testa Fluida: Questo tipo di teste sono destinate soprattutto per i video. Consentono una ripresa fluida e senza attrito. Sono anche adatte per la fotografia wildlife e sportiva.

5) Testa panoramica: Le teste panoramiche variano dai modelli semplici e veloci da settare fino ai modelli di estrema precisione e piuttosto complicati. Un sistema panoramico permette la rotazione del sistema attorno al punto focale dell’obiettivo. Facendo questo, si elimina il problema dello “slittamento” del primo piano in relazione allo sfondo, il che è di vitale importanza per poter unire, in maniera professionale,i diversi scatti in un’unica immagine del paesaggio.

La colonna

La colonna è l’elemento di giunzione tra la testa e le gambe. Alcuni modelli di treppiede offrono la possibilità di posizionare la colonna orizzontalmente al terreno per potere effettuare tipi di ripresa adatti alla fotografia di documenti e macro (colonna pivottante).

Le gambe

Le gambe hanno in genere una struttura telescopica con dei blocchi. In questo modo si può selezionare l’altezza del cavalletto, e quindi della fotocamera dal suolo. Le gambe sono un componente fondamentale per la stabilità del cavalletto. In genere, nella parte bassa ci sono dei bracci supplementari che le collegano alla colonna centrale. L’altro collegamento con la colonna centrale avviene tramite la crociera, un pezzo di forma circolare che dovrebbe essere sempre di metallo e che circonda la colonna centrale. L’altezza delle gambe, una volta regolata, viene bloccata attraverso le chiusure, che in genere sono a scatto, o a leva, o a collare, in ordine crescente di affidabilità. Le chiusure a collare sono le più solide ma anche meno pratiche, quelle a leva sono un ottimo compromesso. Le gambe del treppiedi sono divise in sezioni:possono essere 2, 3, 4, 5. I treppiedi a due sezioni sono i più robusti in assoluto. Tuttavia in fase di chiusura sono piuttosto alti. quelli a 4 o 5 sezioni tendono a essere molto sottili, compromettendo a volte la stabilità del cavalletto. In questo caso, nella maggior parte delle situazioni vale il detto in medium stat virtus: quelli a 3 sezioni sono infatti i più utilizzati.

Alcuni consigli su come utilizzare un cavalletto fotografico

  • Aumenta la stabilità del tuo treppiede aumentando l’angolo di apertura delle gambe
  • Usa una zavorra: molti dei cavalletti sono dotati di un gancio attaccato alla colonna centrale. Aggancia un peso o la tua borsa fotografica per aumentare la stabilità.
  • Usa la livella a bolla per mettere perfettamente in piano la tua fotocamera.

Le migliori offerte per comprare un cavalletto

Neewer 168cm Treppiede Monopiede in Fibra di Carbonio con Testa Sferica 360...
  • Con l’utilizzo di un cavalletto, si può ottenere la performance maggiore del dispositivo e...
  • Treppiedi 2-in-1: una delle 3 gambe può essere rimossa da usare come un monopiede o un alpenstock.
Treppiede Reflex K&F Concept TM2324 II Cavalletto Monopiede Compatta...
  • Il peso del treppiede (inclusa la testa della sfera) è di soli 2.2KG, molto più leggero di 4...
  • Il treppiedi combina fattori pratici e portabilità, con l'altezza massima (senza colonna centrale)...

Conclusioni: Qual è il treppiede perfetto per la fotografia

Trovare il treppiede giusto per te e le tue esigenze può essere un processo difficile. Spero che questo articolo possa aiutarti a indirizzarti verso il cavalletto perfetto per il tuo tipo di fotografia. In generale non esiste un cavalletto migliore in assoluto; il cavalletto migliore è quello che si adatta di più al nostro modo di fotografare. Sta a te trovare un cavalletto che faccia al caso tuo.

Summary
2018
Reviewed Item
Treppiede per fotografia
Author Rating
51star 1star 1star 1star 1star

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.