Come fotografare l’eclissi di Luna

Si preannuncia una notte magica di eclissi lunare? La Luna si colorerà di rosso in uno degli eventi più spettacolari che il cielo può offrire. Non ci resta che prepararci, fare tesoro dei consigli su come fotografare un’eclissi di luna che troverete in questo articolo e prendere la nostra macchina fotografica per fotografare questo straordinario evento.

Cos’è un’eclissi di luna

L’eclissi di Luna è un oscuramento del nostro satellite causato dal suo ingresso nel cono d’ombra proiettato nello spazio dal nostro pianeta. Tali eclissi si dicono parziali quando la Luna non entra completamente nell’ombra della Terra, totali quando la Luna è interamente oscurata.

Il caratteristico colore rosso deriva dal fatto che la superficie del nostro satellite, pur essendo in ombra e dunque non illuminata direttamente dal Sole, riceve comunque una minima quantità di luce che filtra attraverso l’atmosfera terrestre. L’intensità e la varietà delle tinte dipenderà dalle condizioni di trasparenza dell’atmosfera: maggiori sono le quantità di polveri nell’aria, più il filtro atmosferico sarà particolarmente intenso, provocando colorazioni davvero spettacolari.

Consigli e attrezzatura per fotografare un’eclissi di luna

Come pianificare lo scatto

La pianificazione è la chiave per una buona fotografia

  • Trova un luogo senza inquinamento luminoso, cerca di andare lontano dai centri abitati. La luce arriverà anche a decine di km lontano dalle città.
  • Controlla il meteo! Hai bisogno di un luogo che non sia nuvoloso
  • Le eclissi lunari richiedono tempo,quindi armati di pazienza

Alcuni consigli tecnici:

Allora pronti a fotografare questo avvenimento seguendo qualche consiglio a riguardo. Dovete ricordare che la luna non è ferma, ma si muove abbastanza velocemente.

  1. E’ consigliato scattare molte fotografie con diversi tempi di esposizione, visto che è impossibile prevedere in anticipo quale sarà la luminosità del satellite nelle diverse fasi dell’eclissi, che, rispetto a una normale luna piena, richiede esposizioni fino a mille volte più lunghe del normale. Di ogni immagine, sarà meglio fare un paio di pose, sovraesponendo e sottoesponendo per poi magari utilizzarle per montarle in post produzione o procedere con la modalità HDR.
  2. Per ottenere una fotografia del disco lunare abbastanza grande è necessario l’utilizzo di un telescopio o di uno zoom di almeno 300mm. Una regola ci indica che per fotografare una normale eclissi lunare, la dimensione del disco sul fotogramma sarà pari alla lunghezza focale divisa per 110. Un normale apparecchio fotografico con un obiettivo da 50mm produrrà, quindi, un’immagine della Luna di appena 0,5mm circa.
  3. Collocare la macchina su un cavalletto garantisce movimenti legati alle vibrazioni che potrebbero rendere meno nitida la foto, tuttavia tempi di esposizioni superiori ai 4 secondi richiederanno un meccanismo di inseguimento, per compensare la rotazione terrestre
  4. Utilizzare un comando remoto. Questo espediente è consigliato, insieme all’utilizzo del treppiede, per evitare effetti spiacevoli di micromosso.
  5. Integrare la luna nel paesaggio. Cercare un luogo ideale del paesaggio con elementi in penombra, per dare un confronto delle dimensioni del satellite.

Summary
2018
Reviewed Item
Eclissi lunare
Author Rating
51star 1star 1star 1star 1star

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.