“Border Theories” di Elian Somers

Elian Somers è una fotografa nata  nel 1975 a Sprang-Capelle,  nei Paesi Bassi, che vive e lavora a Rotterdam. Ha studiato Architettura presso la Delft University e ha completato il Master in Fotografia presso St. Joost Academy di  Breda nel 2007.

Negli ultimi anni Elian Somers ha lavorato su progetti che analizzano il paesaggio e la sua architettura. Invece di utilizzare la fotografia come veicolo di idolatria architettonica, Elian Somers utilizza le sue osservazioni fotografiche per indagare le visioni che sono state sviluppati nel corso del tempo da diverse convinzioni politiche, simbolo di come la politica  abbia impiegato l’architettura come strumento per riscrivere la storia del paesaggio urbano.

“Border Theories” si  interroga sull’utopia socialista. Il lavoro riflette sulla costruzione di  tre esperimenti urbani sulle remote zone di confine dell’ex Unione Sovietica: Birobidzhan, Kaliningrad e Yuzhno-Sakhalinsk.

Attraverso fotografie, materiali d’archivio, mappe urbane e articoli di giornale, la Somers  analizza identità inafferrabili e storie stratificate che restano aperte a molteplici interpretazioni. Vi consiglio di dare uno sguardo al sito dell’artista per avere una visione completa della sua opera. Se volete vedere il lavoro di altri maestri della fotografia vi rimando alla sezione Maestri della fotografia. Se, invece, volete approfondire le nuove correnti fotografiche e i nuovi autori della fotografia artistica, vi rimando alla sezione Fotografia Artistica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.